esterina senzacorente

Il finesettimana l’ho passato a Torino, ad accompagnare un’amica che voleva provare l’esame di ammissione alla Holden. (Risultato: ha fatto l’esperienza, e ha chiuso la pratica “Holden”, indipendentemente dal risultato.) Ne ho approfittato per vedere Ale e gli amici di Torino (Gianluca Didino, Francesco Sparacino, Gabriele, l’amico del buon Montanaro: abbiamo cantato un sacco di Guccini), e ho recuperato anche una mattinata splendida con uno dei miei cugini.

Mi ha regalato un disco degli Esterina, che sono un gruppo di Lucca e sono davvero bravi. Il disco che mi ha regalato è Senzacorente, suonato il 25 dicembre del 2008 in una chiesa sconsacrata: splendida acustica, ottima musica, bellissimi i testi. Consiglio assolutamente (poi i prezzi sul loro sito sono più che umani).

(PS: ho fatto anche un bel giro per il parco del Valentino. Un gran bel posto. In generale ho camminato molto, e da solo, per Torino, cosa che non faccio mai, e mi sono innamorato ancora di più della città.)

Nessun commento