sì, mi manchi

Bellissimo racconto di Paolo Zardi sull’abbandono e sulla fine di una storia.

Paolo, mi dissi – perché quando si è lasciati si riprende tutto un dialogo interiore, che si era abbandonato anni prima, ci si fa domande, si fanno teorie che si condividono con se stessi, si disegnano strategie, si provano le frasi ad effetto da dire al proprio aguzzino, immaginando le risposte che, chissà perché, poi sono sempre diverse – Paolo, mi dissi, questo, tra tutti i giorni che hai vissuto, è quello più simile alla morte.

Comments are closed here.