electro-shock blues

Ieri ero da Feltrinelli ché la Dolcissima doveva comprarsi un codice di procedura civile: ne ho approfittato per dare un’occhiata ai dischi in offerta. A parte i nuovi album di Springsteen o i suoi concerti pubblicati su DVD, le offertone sono l’unica cosa che degno di uno sguardo nei negozi di musica. M’è capitato sottomano un disco degli Eels, Electro-shock Blues. In realtà ce n’erano tre in offerta, ma visto che gli Eels li conosco davvero poco, l’ho buttata proprio a caso.

Be’, non è male, eh.