le alternative ci sono o non ci sono?

Al volo, prima di fiondarmi in doccia sperando di non perdere il treno che mi porterà a Bologna (vedi tour, yeah rockstar, yeah yeah, vaccarana), segnalo questo bellissimo post di Luca Sofri.

Il PdL non è niente di diverso da “un gruppo di sudditi stretti attorno al capo”, per quante eccezioni vi si trovino. Il PdL non ha nessuna affidabilità politica – alla luce dei fatti – e nessun margine di condivisione di intenti con il centrosinistra. La sua legittimazione elettorale è al tempo stesso valida e irrilevante. […] L’alternativa al centrodestra è il centrosinistra: Massimo D’Alema non si è dimostrato in grado di costruirla, e nessuno gliene vuole, ma se non incasina ancora le cose magari è anche meglio.

Comments are closed here.