Che qualcosa fosse nell’aria lo sospettavamo da qualche mese. Sono sette mesi infatti che non ci vengono pagati gli stipendi. Abbiamo anche appreso che le nostre liquidazioni non ci sono più. Tutto ciò messo insieme ci ha fatto pensare, ovviamente, che qualcosa non stesse funzionando. Detto ciò, speravamo tutti che fosse una situazione transitoria e che sarebbe passata. Anche perché non è mai successa una cosa del genere negli oltre quarant’anni di vita della Cuem. Speravamo che con l’inizio dell’anno accademico, quindi con un grosso afflusso di studenti e le ingenti entrate che ne derivano le cose potessero mettersi a posto. Invece no. E’ stata presa al contrario la decisione unilaterale da parte dell’amministratore di chiudere.

˜

È vero che le case editrici si sono lamentate di non ricevere i pagamenti?
Questo lo abbiamo appreso anche noi dalle case editrici. Ovviamente se lo dicono deve essere vero, ma anche di questo non avevamo il minimo sentore.

Comments are closed here.