Enoch

Io da ragazzino mi leggevo i fumetti di Sprayliz e pensavo che erano davvero belli: fatti bene, pensati molto bene, e disegnati benissimo. Poi ho perso di vista l’autore: sapevo che aveva iniziato a collaborare con la Bonelli, e io all’epoca la Bonelli la consideravo davvero poco.

Poi ho iniziato a fare i podcast, abbiamo coinvolto Tito Faraci che s’è entusiasmato tantissimo e ogni mese ci procura ospiti d’eccezione: questa volta è toccato proprio a Luca Enoch e io ero felicissimo.

Giusto un paio di righe per dire che le cose che fai ogni giorno e pensi siano piccole isole non sai mai da che parte rientrino, e se arrivino a formare una lunga strada. Magari no: ogni tanto sì.

(Ah, e visto che ci sono: abbiamo rifatto il sito de La Trasmissione: accettiamo critiche e suggerimenti.)

Comments are closed here.