abbasso i parrucconi

Giuro che restare serio mentre quei due recitavano così non è stato per niente facile.

com’è andata sabato

È andata che Padova era piena di gente, per le bancarelle di natale. In libreria invece son passate circa dieci persone, anche se un paio di anziani che si son riforniti di libri hanno visto solo la prima parte della presentazione.

È andata che Paolo, nonostante quello che ho scritto nella locandina, non c’era, e la presentazione l’ha gestita Chiara Canton: con la quale siamo riusciti a mettere in scena un battibecco cultural-casareccio di alto spessore intellettuale e divertentissimo. (L’esordio è stato: «Matteo Scandolin, giovane e promettente scrittore: ma con un cognome così, a quando uno pseudonimo?»… e da lì tutto in discesa!)

È andata che ormai Alberto Guariento s’è impossessato di Sushi, la prima poesia del libro, e l’ha resa un brano suo: come dovrebbe accadere in questi casi, e per fortuna è accaduto anche a noi.

È andata che Davide Cavalletti, alla sua prima volta con noi pazzoidi, ha letto uno dei racconti e nel finale, dove vengono citati dei versi di Guccini, li ha cantati: facendomi commuovere non poco.

È andata che abbiamo anche venduto un po’ di copie, e che poi siamo andati a teatro, ma soprattutto: è stata una splendida serata, e son felice d’aver trovato amici così. (Violini, sipario.)

mercoledì 10 novembre

Mercoledì 10 novembre siamo stati alla libreria Effetti personali, a Padova, ch’è una bella libreria, e abbiamo presentato il mio È tutto qui di fronte a tre persone. Alle quali la presentazione è piaciuta, e caso più unico che raro, han comprato tutti il libro: il 100% degli astanti. Mica da ridere.

A me, nonostante sia un po’ una mazzata all’autostima parlare di fronte a così poco pubblico, tutto l’ambaradan è piaciuto: anche perché Paolo Zaffaina, che conduceva la presentazione, è stato bravissimo e professionale, e le letture di Chiara Canton e Alberto Guariento stellari.

L’abbiamo considerata una prova aperta di questo modo di presentare il mio libro. Infatti replichiamo a dicembre, sempre lì: appena so la data precisa, la troverai qui.

la cura

Questa è la mappa per arrivare al Teatro Aurora, a Marghera. Al Teatro Aurora, sabato 9 ottobre, fanno La cura, della compagnia Teatroansicrono. Regia e musiche di Edoardo Fainello, direzione artistica di Alberto Guariento. Un dramma in due atti di Paolo Zaffaina. Vedi di non mancare.

dopo la cura

Mi dicono che La cura, lo spettacolo della compagnia Teatroasincrono e scritta dall’amico Paolo Zaffaina, interpretata da un po’ di amici miei (tra cui la Divina Chiara Canton) sia andato molto bene. E la rabbia per non esserci andato cresce!