Evoluzioni

By MS on 24 agosto 2008 — 1 min read

Leggendo Il nostro comune amico (sì, il mio Dickens estivo: leggi qui e qui, se non ci credi) si nota, e con una certa facilità, quant’è cambiato lo stile di Dickens dal primo Circolo Pickwick agli ultimi romanzi.

Da un lato: vorrei ben vedere, sono passati trent’anni tra i due. Dall’altro: sì, è cambiato, ma è sempre lo stesso. Sempre carico, sempre ironico fino all’eccesso, e quando ci sono di mezzo i poveri l’eccesso è nel melodramma. Eppure, leggo quelle parole e noto come lo sfondo su cui si stagliano sia diverso, cambiato. Vediamo dove mi porta.

Posted in: Uncategorized