rinnegare? mai

Quando pubblicai un racconto per la prima volta mi fu chiesto di buttare giù due note biografiche “ironiche”. Nella mia ingenuità – e disperazione – di ventunenne seppi tirare fuori solo questo: scrive per salvarsi l’anima.
Oggi ne sorrido ma non mi sento di rinnegarle, ché alla fine – davvero – è tutto qui.

(Dal blog di Ilaria Giannini.) (La quale continua, imperterrita, a usare la frase “È tutto qui” senza pagarmi neanche un centesimo di diritti. Questa cosa non va bene.)