i4p è una cosa per la quale ho pensato, appena vista: “mia”. Mia nel senso: questa è una cosa che credo anch’io, questa è una cosa che penso anch’io.

Alla fine siamo arrivati secondi: e direi che in un campo come il premio-nobel-per-la-pace non c’è da scazzare: dovevo vincere io, no taci, zitto tu che meritavi il quarto posto. Auguri al premiato: qualcuno ci faccia sapere qualcosa di lui.

Stasera cuccati ‘sti due articoli di Riccardo Luna, uno dei due che si è inventato la candidatura di internet al nobel per la pace. Ci fossero più persone come lui, credo che vivremmo meglio.