treddì

Tron: Legacy non mi è dispiaciuto. Ci ho trovato dentro delle cose interessanti, e degli ottimi effetti speciali (la ricostruzione della città digitale è fantastica), così come anche delle scelte di scenografia e regia non male. Personaggi un po’ stereotipati, a volte: si poteva andare più a fondo, soprattutto nel rapporto tra Kevin Flynn e Clu, e tra Clu e Sam Flynn. E ogni tanto, sì, qualche buco di sceneggiatura c’era.

La cosa che però ho mal digerito è stato il 3D: ho speso 10€ di biglietto per un 3D che, sticazzi, non serviva. Si godeva il film benissimo anche senza. Andetevene a fare in culo, voi, il 3D, i televisori 3D, tutte ‘ste sborate.

(Però, che colonna sonora strepitosa: i Daft Punk sono bravissimi. Non ascolterei mai un loro disco intero, ché non è il mio genere, ma non si può dire altro che: bravissimi.)

Comments are closed here.