Si fa così, di solito: si combina un casino (o si lascia che i tuoi sottoposti combinino un casino, probabilmente), ci si vergogna a morte, e poi si chiede scusa. Non una scusa che però nasconda un’accusa verso qualcun altro, o il sistema (“sì però lo fanno tutti!”, come fa di solito chi viene colto con le mani nella marmellata qui da noi): si chiede scusa, e basta.

Rueprt Murdoch potrà essere uno squalo, e magari viene fuori che sapeva tutto e se n’è ciavato in prima istanza, ma intanto ha fatto la cosa giusta: ha chiuso il giornale e ha chiesto scusa. Senza troppi giri.

Il titolo di questo post, prima che t’incazzi, vuole essere una provocazione.

(I link sono stati saccheggiati al Post: qui l’elenco dei loro articoli sul caso News Of The World.)