considerazione estemporanea sulle autoproduzioni

By MS on 1 novembre 2011 — 1 min read

Autoprodursi in musica non è il primo passo: il primo passo è suonare dal vivo. Il tuo prodotto viene consumato e giudicato prima di venire inciso e ‘distribuito’, e quindi hai un riscontro di qualche tipo, riesci a valutare e capire se stai suonando merda oppure no. Ecco perché spesso in musica chi si autoproduce non fa schifo.

Autoprodursi in campo editoriale significa che un editore a pagamento ti ha detto sì a prescindere. Dalla qualità della tua scrittura, dai punti di forza o punti deboli della tua storia, a prescindere dal contenuto stesso. Ecco perché spesso in campo editoriale chi si autoproduce fa schifo.

Posted in: Uncategorized