sarà l’età

Ma io ricordo gli anni Novanta di Marvel come pieni di cazzate agghiaccianti, e di sperimentazioni meravigliose. Andrea Antonazzo racconta una di quelle cose meravigliose, Quesada e Palmiotti alla guida di Marvel Knights.

20 anni fa, per la precisione nel settembre del 1998, arrivò nelle edicole e nelle fumetterie statunitensi il primo numero della nuova serie di Daredevil, un albo che – con il senno di poi – segnò l’inizio di una grande rivoluzione per Marvel Comics. Quell’albo fu il primo a uscire con in copertina il marchio “Marvel Knights” (in Italia tradotto letteralmente come “Cavalieri Marvel”), la neonata etichetta editoriale curata da Joe Quesada e Jimmy Palmiotti che avrebbe cambiato il modo di fare fumetti in Marvel. [continua a leggere]

(Una nota di onestà: non sono aggiornato sulle storie Marvel da grossomodo l’inizio del millennio. Sono consapevole del fatto che probabilmente mi sto perdendo le cose belle che stanno realizzando in questi anni: ma quando leggo gli articoli su quello che succede a questo o quel personaggio, mi vengono solo i brividi.)