L’unico CEO che c’ha visto lungo


È Tom Anderson, co-fondatore e CEO di MySpace, il MySpace dei tempi d’oro. Ha venduto quando il suo prodotto valeva ancora qualcosa, s’è preso i suoi soldi ed è andato a fare altro.

If there was any professional jealousy toward his peers — any latent bitterness that Myspace did not grow as dominant and ubiquitous as Facebook — it seems that it’s long passed from his mind. Anderson is instead focused on the tranquilizing impact of luxury. There is no hustle instinct left. He has nothing more to say.

E soprattutto: Tom Anderson non è responsabile di uno dei vari social network che han contribuito ai fatti di Capitol Hill, per dirne una. Si sta semplicemente godendo la bella vita.