Buona dissoluzione


Mi viene in mente quel detto, dall’attribuzione incerta, secondo cui “Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai niente. Sii gentile. Sempre.”. E mi dico anche che essendomi trattenuto dall’offendere Lisa – anzi, dal mandarla platealmente affanculo – tutto sommato gentile lo sono stato davvero.

L’altro giorno è uscito questo pezzo sul blog di Michele Orti Manara e l’ho letto d’un fiato. Notevole sotto tantissimi aspetti, in particolar modo quello umano.

Tra l’altro a me la racconta di Michele è piaciuta molto, al punto che l’ho anche presentata a Verona con lui, in una bellissima serata. Michele e io conosciamo da diversi anni e nonostante abitiamo nello stesso quartiere ci vediamo pochissimo: quella volta a Verona è stata una bella occasione anche per ciacolare un po’ di più. L’occasione che forse è mancata alla seconda protagonista di questo pezzo, anche se lei e io partivamo sicuramente da punti diversi.

(Il fatto che ci vediamo poco si potrebbe rubricare al suo status di doppio papà, ma la verità è che sono un coglionazzo io, Michele ti voglio bene, vediamoci, uso questo post anche per dirtelo!)